RITORNA ALLA HOMEPAGE
FONDATO DAL PROF. VITO RUBINO IL 12 LUGLIO 1896
PREMIATO NELLE ESPOSIZIONI DI ROMA, PALERMO, PARIGI, MARSALA
SETTIMANALE DI ATTUALITA' POLITICA, CULTURA, AGRICOLTURA, COOPERAZIONE, TURISMO, SPORT
ANNO 120 - NUMERO 13                                                                  MARSALA, 16 Luglio 2016



Per leggere il giornale on line clicca su questo collegamento.





ENTRA nell'area download dove troverai oltre al Giornale l'Acrobat Reader v.5.





www.ilvomere.it







www.siciliaservizi.it











  
  (Segue...)





La nera estate dei dispiaceri marsalesi

Se dovessi descrivere – con una parola – questa stagione marsalese, ebbene io utilizzerei il termine “desolante”.  Dice bene Giacomo Di Girolamo di Tp24.com: “ci si abitua al poco, al brutto, al nulla”, ed è dannatamente vero. Basta aprire un giornale, un sito o il profilo Facebook dell’amico socialmente impegnato per rendersene conto. Ripercorriamo le tappe salienti di questo inverno che non sembra passare. La Commissione Turismo, dopo un tira e molla da operetta, si scioglie; il palinsesto delle manifestazioni estive fa concorrenza a quello della città fantasma di Centralia, in Pennsylvania; il Sindaco – in uno slancio di raro mecenatismo, da fare invidia a Lorenzo dei Medici – fa sua una scandalosa intuizione di Jovanotti: “gli artisti si abituino all’idea di lavorare gratis”. La tempistica dell’organizzazione estiva, poi, ha dei risvolti così tragici, ma anche così comici, da toccare il Sublime: fino alla settimana scorsa non c’era un vero e proprio programma; solo il 15 di luglio - con encomiabile anticipo, quindi - viene presentato il menù-eventi (di cui il 70% è rappresentato dalla proiezione di film, che se uno c’ha Mediaset Premium si sta a casa) fatto in fretta e furia, come se l’estate fosse un evento che un anno c’è e l’altro no, tipo le inondazioni, quindi se pensavate che dopo la primavera viene l’estate, sappiate che non è sempre così; quando mai s’è sentito che ad un certo punto del Calendario arriva, puntualmente, Giugno: ormai con questo tempo non se ne capisce più niente, non ci sono più le (mezze) stagioni. Accade anche di peggio: quest’anno non verrà erogato nemmeno il bonus libri per gli studenti delle medie. Ma non è questo che meraviglia gli occhi dell’osservatore. Ciò che desta vero stupore è che la gente ha pure smesso di fare ciò che le viene meglio, e cioè lamentarsi. Eh sì – signori miei – perché se la città è come un degente allo stadio terminale, gli abitanti, dal canto loro, sembrano del tutto anestetizzati. Dev’essere l’indolenza portata dallo scirocco: nessuno che si arrabbia, nessuno che si innervosisce, tutti assuefatti ad una apatia che non accenna a passare. Eppure, a ben vedere, ci dovrebbe essere un motore a stimolare la cittadinanza, e questo va ricercato nella politica locale.
Alt. Fermiamoci un attimo.
Ciò che segue non è la solita lagna contro i politici che sono causa di tutti i mali, anzi. La verità è che noi stiamo vivendo un grande misunderstanding, come direbbero gli inglesi, cioè un grande fraintendimento: la nostra classe politica ha confuso la Politica con l’Amministrazione. Amministrazione è aggiustare le strade, cambiare le lampadine fulminate, smaltire la spazzatura: attività prerogativa dell’apparato burocratico. Politica è ben altro. Politica è visione d’insieme, valutare le opportunità, programmare, cioè prendere decisioni. Per chi non l’avesse capito: la Politica dice cosa bisogna fare, concede i mezzi per fare, poi l’Amministrazione fa.




  Riccardo Rubino
  (Segue...)





IL SONDAGGIO
Ti piace la tua città ?
Molto
Si mi piace
Abbastanza
Cosi e cosi
No
Scapperei via
Guarda i risultati


Email info@ilvomere.it
CENTRO STAMPA RUBINO
L'arte nella stampa
Marsala - Via Trapani, 123 - Tel/Fax 0923.736272
ilvomere.it - Tutti i diritti riservati - Powered by SICILIASERVIZI.IT   email : i.internetservice@tin.it  webmaster G. G.