RITORNA ALLA HOMEPAGE
FONDATO DAL PROF. VITO RUBINO IL 12 LUGLIO 1896
PREMIATO NELLE ESPOSIZIONI DI ROMA, PALERMO, PARIGI, MARSALA
SETTIMANALE DI ATTUALITA' POLITICA, CULTURA, AGRICOLTURA, COOPERAZIONE, TURISMO, SPORT
ANNO 123 - NUMERO 10                                                                  MARSALA, 11 Settembre 2019



Per leggere il giornale on line clicca su questo collegamento.





ENTRA nell'area download dove troverai oltre al Giornale l'Acrobat Reader v.5.





www.ilvomere.it







www.siciliaservizi.it











  
  (Segue...)





Parla Stefano Rallo, del Movimento 5 stelle da 5000 preferenze alle ultime regionali

HO GIÀ EFFETTUATO LA PROCEDURA DI CANCELLAZIONE DAL MOVIMENTO 5 STELLE: AVEVAMO SEMPRE ATTACCATO IL PD E LA SENSAZIONE È QUELLA DI UN TRADIMENTO

Stefano Rallo, del Movimento 5 Stelle della prima ora e candidato alle elezioni comunali e regionale. In queste ultime ha totalizzato quasi 5.000 preferenze. Meno di una settimana fa, ha giurato il Governo Conte bis, che nasce dall’alleanza più improbabile di tutte: PD e M5S. Da militante impegnato in prima persona, come ha reagito a questa svolta politica del Movimento?

Molto male. Il sentimento che provavo nei nostri elettori era quello di un tradimento. Avevamo sempre attaccato il PD non come partito ma come “parte del sistema”. Il movimento nasce come forza politica antisistema e post-ideologica. Adesso che il Movimento si pone come partito integrato nel sistema, credo che la sua ragion d’essere sia terminata.
Quali sono le motivazioni, secondo lei, per cui la dirigenza del M5S ha deciso di stringere l’alleanza con il partito nemico per eccellenza?
La scusa adottata è il “bene del paese” ed evitare l’aumento dell’IVA e l’esercizio provvisorio. Quello che la gente con cui mi sono confrontato – attivisti ed elettori – pensa è che lo hanno fatto esclusivamente per non tornare a casa, visto i sondaggi in calo e la spada di Damocle del doppio mandato. Per quanto mi riguarda, non riesco a non dar ragione agli attivisti e agli elettori: prova ne è che in una trattativa dove partivamo con un potere contrattuale enorme, abbiamo lasciato i ministeri più importanti al PD ed abbiamo regalato la poltrona di Commissario Europeo a Gentiloni.




  
  (Segue...)





IL SONDAGGIO
Ti piace la tua città ?
Molto
Si mi piace
Abbastanza
Cosi e cosi
No
Scapperei via
Guarda i risultati


Email info@ilvomere.it
CENTRO STAMPA RUBINO
L'arte nella stampa
Marsala - Via Trapani, 123 - Tel/Fax 0923.736272
ilvomere.it - Tutti i diritti riservati - Powered by SICILIASERVIZI.IT   email : i.internetservice@tin.it  webmaster G. G.