RITORNA ALLA HOMEPAGE
FONDATO DAL PROF. VITO RUBINO IL 12 LUGLIO 1896
PREMIATO NELLE ESPOSIZIONI DI ROMA, PALERMO, PARIGI, MARSALA
SETTIMANALE DI ATTUALITA' POLITICA, CULTURA, AGRICOLTURA, COOPERAZIONE, TURISMO, SPORT
ANNO 122 - NUMERO 1                                                                  MARSALA, 19 GENNAIO 2019



Per leggere il giornale on line clicca su questo collegamento.





ENTRA nell'area download dove troverai oltre al Giornale l'Acrobat Reader v.5.





www.ilvomere.it







www.siciliaservizi.it

QUANDO AD UNA AMMINISTRAZIONE COMUNALE MANCA PURE IL TATTO ISTITUZIONALE



Alt, fermiamoci e riflettiamo su questo punto: il Primo Cittadino di Marsala – Alberto Di Girolamo – ha di fatto ritenuto “inutile” rendere conto alla città di ciò che si sta facendo, delle iniziative da intraprendere per la promozione (o magari solo salvaguardia) di una infrastruttura dalla quale dipende il futuro della sua, della nostra città. Niente: nulla di nulla. Che ne dobbiamo capire, noi? Anzi riteniamoci pure fortunati se non venivamo presi per gente che vuol fare il passo più lungo della gamba, volendosi occupare di cose “da grandi”. Zitti e a casa. Ora, onestamente, siamo arrivati davvero ai limiti del civicamente lecito. Beh, ecco: ci si sarebbe aspettato qualcosa in più, specie da un Sindaco che le indiscrezioni di partito descrivono come scalpitante per ricandidarsi alle prossime elezioni comunali. E’ un comportamento che segna la distanza tra la politica e i cittadini, per cui – quando sentirete parlare qualcuno di vittoria dei populismi e dell’antipolitica – sappiate di chi è la colpa di tutto ciò: esempio plastico è quello di Di Girolamo, Sindaco di Marsala, che ritiene superfluo dare spiegazione del suo operato. Chiamatela come volete, per noi è solo e semplicemente una mancanza di rispetto nei confronti di tutti i cittadini marsalesi.
E anche il Consiglio Comunale, suvvia… Anche il Consiglio Comunale avrebbe potuto formare un documento preciso di protesta e di indignazione, ma a Sala della Lapidi tutto sembra tacere. Anche quando si viene presi veramente a pesci in faccia.
A proposito. Sempre in quell’intervista, Di Girolamo aveva spiegato che mercoledì 19 si sarebbe tenuta una “riunione” a Palermo che avrebbe avuto ad oggetto proprio lo scalo portuale. “Dopo mercoledì comunicherò ai cittadini tutti, alla città, a che punto siamo” ha chiosato il Sindaco. Scriviamo questo pezzo giovedì 20 dicembre. Ancora, Alberto Di Girolamo non ha fatto sapere cosa è successo in quella riunione. Forse un giorno ce lo farà sapere, se lo riterrà opportuno.


Alfredo Rubino
ilvomere.it - Tutti i diritti riservati - Powered by SICILIASERVIZI.IT   email : i.internetservice@tin.it  webmaster G. G.